Mirella Borgocroce e il (SUO) ragazzo fortissimo

Una storia vera, fatta di sofferenza e di speranza, fino alla gioia. Presentiamo il libro di Mirella Borgocroce, insegnante di Lettere in una scuola secondaria, ex rocker, buddista: “Il ragazzo fortissimo – Cosa mio figlio ed io abbiamo imparato dal cancro” edito da Sonzogno.

Il Libro

Rocco ha quattordici anni. Gli piace correre nei boschi. Si fa male a una gamba. Niente di che, ma secondo il medico «è meglio approfondire». Si approfondisce, e la diagnosi è: cancro alle ossa. Rocco combatterà, e al suo fianco combatterà la madre, facendo ciò che tutte le madri fanno, più una cosa: si affida alla preghiera, trovando la propria forza – e la forza di accettare la meravigliosa forza di Rocco, che affronta il cancro come una partita difficile ma non diversa da tante altre – nella meditazione. Qualche anno dopo, quando ormai Rocco, guarito, è nel tempo felice e ansioso dei controlli periodici, la madre comincia a raccogliere dalla memoria, in testi brevi come appunti o distesi in piccole narrazioni, i ricordi della battaglia. Una sorta di diario a posteriori che è il diario della malattia, del lavoro medicale, della vita ospedaliera, della paura e della speranza, ma anche il diario di una crescita e di un rafforzamento interiore. Un racconto che è anche una guida alla scoperta della propria dimensione spirituale.

 

Author: Fizzshow

Share This Post On