Grappa Bertagnolli

Un altro pezzo di storia made in Italy al Fizz Show. Oggi scopriamo la premiata Distilleria Bertagnolli fondata nel lontano 1870 a Mezzocorona (Trento) insieme alla voce di Beppe Bertagnolli.

Un pò di storia

La premiata Distilleria Bertagnolli venne fondata nel lontano 1870 a Mezzocorona (Trento), Trentino-Alto Adige, dalla nobildonna Giulia de Kreutzenberg ed il farmacista Edoardo Bertagnolli. Mediante l’utilizzo di Alambicchi a bagnomaria discontinui alimentati a vapore, è da sempre specializzata nella produzione di Grappe e Distillati trentini, certificati e pluripremiati a livello internazionale per la loro insuperabile qualità.

Date storiche

Alcune date storiche scandiscono lo sviluppo dell’azienda, prima Distilleria a bagnomaria in Europa computerizzata e caratterizzata dalla ricerca di processi tecnologici sempre più innovativi per la distillazione in alambicco discontinuo, il sistema più sicuro per ottenere prodotti di alta qualità.

1949: Colonna Zadra

Nel 1949 Franco e Mario Bertagnolli adottano la Colonna Zadra, progettata dall’omonimo artigiano trentino Tullio Zadra, ad integrazione del vecchio paiolo. Questa colonna, elemento importante per la selezione e concentrazione dei vapori, consente ancor oggi di mantenere intatti sapori e profumi delle vinacce d’origine, grazie ad un dolce processo di riscaldamento. 

1951: Innovazione di Processo

Nel 1951, per poter trarre da tutta la massa di vinacce le proprietà organolettiche necessarie per ottenere un prodotto ricco di aromi e profumi, viene introdotto un ingegnoso sistema di agitazione. Nella caldaia viene inserito un braccio agitatore che garantisce il rimescolamento continuo della materia prima permettendo una migliore disalcolazione.

1952: Bagnomaria a Vapore

Nel 1952 l’adozione del sistema di bagnomaria ad olio fu sostituito da quello a vapore. Risale al 1960 la prima applicazione per il caricamento automatico delle vinacce nei paioli.

Anni ’80

Alambicchi di nuova concezione che distillano grappe a bagnomaria su misura, simboleggiano una grande svolta: la Distilleria Bertagnolli ha studiato e realizzato un efficiente sistema di controllo del flusso d’acqua, secondo un modello scientifico, per il raffreddamento delle colonne, riuscendo a diminuire la percentuale di errore umano nelle diverse fasi componenti il processo produttivo.

Anni ’90: La Svolta Tecnologica

Con l’avvento degli anni ’90, la svolta tecnologica: la Distilleria Bertagnolli applica agli alambicchi discontinui a bagnomaria il controllo della distillazione al computer, mezzo capace di annullare qualsiasi tipo di errore umano grazie alla sofisticata lettura ed al monitoraggio delle temperature e dei tempi del processo distillatorio.

Oggi…

Oggi in azienda Livia e Beppe Bertagnolli, cugini e rappresentanti della quarta generazione, hanno preso in mano le redini dell’azienda rispettivamente nel 1987 e 1989. Fedeli alla filosofia di famiglia si sono impegnati tanto nell’impresa quanto nel sociale. Livia è vicepresidente dell’Associazione Donne della Grappa, movimento nato per unire il gentil sesso alla nostra acquavite di bandiera per motivi professionali (produzione, vendita, comunicazione) o semplicemente amatoriali; mentre Beppe è oggi presidente dell’Istituto Tutela Grappa del Trentino e autorevole consigliere dell’Istituto Nazionale Grappa.

Domani…

Come le migliori vinacce, la Distilleria Bertagnolli è sempre in fermento per creare i presupposti finalizzati alla garanzia di una produzione qualitativamente impeccabile.

Author: Fizzshow

Share This Post On