Calligaris

Continua il nostro viaggio alla scoperta del Made in Italy e del design. Oggi Alessandro Fizzotti intervista Roberto Mirabella, direttore commerciale e marketing del gruppo Calligaris.

Un pò di storia

Il gruppo Calligaris è un esempio dell’intelligente evoluzione dell’industria italiana di medie dimensioni. Nata nel 1923, 94 anni fa, con un prodotto povero e come azienda monoculturale, ha percorso tutte le tappe del progresso economico del nostro Paese: con l’evoluzione del processo produttivo, l’ampliamento della gamma di prodotti, l’individuazione di nuovi canali di vendita, la “scoperta” del marchio e la sua valorizzazione, l’internazionalizzazione sui mercati. Oggi Calligaris è un gruppo che fattura oltre 118 milioni di euro, con una quota di export crescente e prossima al 70%, e la sua offerta di prodotti copre l’intero universo dell’arredamento, dalla sedia – l’oggetto iniziale – all’illuminazione – l’ultimo settore entrato in catalogo.

CORPORATE E DATI INDUSTRIALI

Dalla fine degli anni Novanta, alla guida dell’azienda c’è Alessandro Calligaris. Nel 2007 il fondo di private equity L Capital (gruppo Louis Vuitton Moët Hennessy) aveva acquistato il 40% del capitale di Calligaris S.p.A.ma nel 2014  la famiglia di Alessandro Calligaris ha ricomprato tutto, quindi ora il Gruppo Calligaris è al 100% italiano

CALLIGARIS STORE 2017 – Continua il processo di espansione internazionale

Un inizio 2017 molto importante per le nuove aperture Calligaris, il brand italiano leader nell’arredamento e presente con le sue collezioni in circa 100 paesi nel mondo. La crescita della rete retail ha infatti seguito negli ultimi anni un programma fitto di nuove aperture, che prosegue anche in questi primi mesi del 2017 con l’inaugurazione in febbraio dello Store di New York / Soho, il 2 marzo di quello di Marbella e sempre in marzo a Tunisi.

Queste importanti aperture, alle quali seguiranno a breve due Store negli Usa a Long Island (NY) e nel

Mall Tyson’s Corner vicino a Washington, uno Store a Vancouver (Canada), e ben quattro in Cina, si

inseriscono in un piano consolidato dell’azienda che mette al centro della sua strategia di crescita la

distribuzione internazionale e che da gennaio 2016 ad oggi conta più di 75 nuovi punti vendita nel mondo.

Molti altri i progetti targati 2017 ancora da sviluppare all’estero per implementare la già influente quota del 70% che l’export ricopre per l’azienda: entro la fine dell’anno si prevede infatti l’apertura di altri 20 Store firmati Calligaris.

Author: Fizzshow

Share This Post On