Alessi

Ci ritroviamo ancora una volta a raccontare le eccellenze italiane. Oggi parliamo di un brand storico: Alessi. Insieme ad Alessandro Fizzotti interviene Matteo Alessi, direttore commerciale dell’azienda.

Un pò di storia

Fondata da Giovanni Alessi nel 1921 a Omegna, sul lago d’Orta, Alessi ha realizzato nella sua storia migliaia di oggetti, molti dei quali divenuti icone del design contemporaneo.
L’universo Alessi conta più di trecento autori provenienti da tutto il mondo e include diverse categorie di prodotto tipiche del paesaggio domestico – servizi per la tavola, accessori per la cucina, strumenti per la cottura, piccoli elettrodomestici, complementi d’arredo, illuminazione – ma anche dedicate alla persona.
La missione di Alessi è di tradurre la ricerca della più avanzata qualità culturale, estetica, esecutiva e funzionale nella produzione industriale di serie. Una delle sue principali caratteristiche è la capacità di conciliare le esigenze tipiche di un’impresa moderna con l’essere un laboratorio di ricerca nel campo delle Arti Applicate, operando su una linea di
confine, in equilibrio tra le espressioni più avanzate della creatività internazionale e i desideri del pubblico.
Fanno parte dell’Enciclopedia Alessi indiscussi maestri del design italiano – come Ettore Sottsass, Achille Castiglioni, Aldo Rossi, Enzo Mari, Alessandro Mendini – e progettisti di fama internazionale: David Chipperfield, Doriana e Massimiliano Fuksas, Toyo Ito, Odile Decq, Richard Sapper, Michael Graves, Philippe Starck, Stefano Giovannoni, Guido Venturini, Jasper Morrison, i Fratelli Campana, Ronan & Erwan Bouroullec, Mario Trimarchi, Patricia Urquiola, Marcel Wanders.
Aperta al cambiamento e allo sviluppo internazionale, l’azienda è al tempo stesso profondamente radicata nella tradizione e nel retroterra culturale del suo territorio. Il core business dell’azienda, la produzione di oggetti in acciaio inossidabile mediante stampaggio a freddo dei metalli, pratica portata all’eccellenza dall’abilità dei suoi tecnici, è tuttora realizzata in Italia, nello stabilimento della sede di Crusinallo.

L’incessante attività di sperimentazione porta il brand, a partire dagli anni Ottanta, ad aprirsi a nuovi materiali e tecnologie, con il lancio della collezione di orologi da polso che culminerà nella creazione del marchio AlessiWatches. Dagli anni Duemila Alessi collabora inoltre con realtà industriali che operano in ambienti produttivi molto diversi
ALESSI.
L’azienda fin dagli anni Cinquanta ha un ruolo importante anche nel comparto delle forniture alberghiere progettando articoli, famosi in tutto il mondo, appositamente studiati per l’utilizzo professionale.
Con lo scopo di rafforzare le attività di metaprogetto e di politica del prodotto, alla fine degli anni Novanta è inaugurato il Museo Alessi, archivio vitale del patrimonio storico aziendale, promotore di attività culturali in collaborazione con musei e collezioni di tutto il mondo, membro fondatore dell’associazione Museimpresa.
Oggi Alessi è presente nelle principali capitali mondiali con 20 Alessi Store monomarca, 200 shop-in-shop e circa 3000 rivenditori. L’esportazione avviene in oltre sessanta Paesi e rappresenta i due terzi del fatturato.
                                                                                                          

 

Author: Fizzshow

Share This Post On