Quali sono i sintomi dell’esofagite?

La forma più comune di esofagite è quella legata al reflusso gastroesofageo, disturbo che riguarda circa 1 italiano su 4. Ma può insorgere anche per cause di natura diversa, come farmaci, allergie e malattie di natura infettiva. L’esofagite è un’infiammazione molto comune dell’esofago che si manifesta con rigurgiti, bruciore allo stomaco, dolore al petto e difficoltà a deglutire.

Fondamentale in caso di fastidi è non sottovalutare il problema perché, se non trattato opportunamente, può peggiorare e portare a complicanze anche gravi. Come spiega al Fizz Show il dottor Francesco Negrini, responsabile dell’Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva del Policlinico San Marco e gastroenterologo di Smart Clinic.

Author: Fizzshow

Share This Post On