guido valesini

Per l’artrite reumatoide sono disponibili terapie innovative, basate sull’utilizzo di farmaci biotecnologici (biologici antiTNF), tali da modificare la qualità della vita dei malati e la loro attesa di vita. Determinati biomarcatori permetteranno di individuare in anticipo i pazienti con artrite reumatoide sui quali le nuove terapie sono efficaci, in modo da evitare false speranze e terapie non necessarie. Uno studio in questo senso è stato posto in essere dall’ Università La Sapienza di Roma. Pubblica la ricerca la rivista Plos one. Ce ne parla il prof. Guido Valesini, docente di Reumatologia del dipartimento di Medicina interna e specialità mediche della Sapienza.

Author: Fizzshow

Share This Post On